Roma repubblicana   :|:   Analisi

Esposizione : I rostri della battaglia delle Egadi

rif. : fr.752.2013 | 5 maggio 2013 | di Francis Leveque
bronze | Terso quarto del IIIe secolo a.C.
Motyé/Mozia, Sicile ( Italie )
Twitter Twitter

I militari del Tutela Patrimonio Culturale hanno scoperto nel 2004 il primo rostro tra oggetti proveniante da scavi clandestini. Dal 2004 al 2012 ci sono 10 rostri scoperti verso le isole Egadi.

Tre rostri in bronzo risalenti alla battaglia delle Egadi del 10 marzo del 241 a.C. hanno stato ammirati nel Museo Whitaker a Mozia dal 20 novembre fino al 20 febbraio 2013.

Due rostri appartenevano a navi romane, e uno ad una nave cartaginese.

Il rostro cartaginese, recuperato nel 2010, riporta una iscrizione che lancia una maledizione contro le navi nemiche, invocando il dio Baal, affinché faccia penetrare il rostro contro la fiancata nemica.

Uno dei due rostri romani è stato rinvenuto nel 2011 e presenta un’epigrafe a rilievo riportante i nomi di due questori ed è sormontata da una decorazione a rilievo raffigurante una Nike - Vittoria alata.

A completare l’esposizione uno splendido elmo, anch’esso recuperato nelle acque delle Egadi.